Il Milan a Canegrate! Test match di lusso per i 2007

  • Articolo pubblicato:26 Maggio 2021

E’ la domenica del Milan: ci sono pochi dubbi!

La sera alle 20,45 in quel di Bergamo, conquista (anche se a fatica) il meritato posto in Champions League. Qualche ora prima, nel Centro Sportivo di Canegrate, la compagine rossonera 2008 ha la meglio sui 2007 di mister Scotton, che per oggi abbandona la divisa rossonera per indossare la maglia ufficiale del Calcio Canegrate.

L’aria che si respira in Via Terni nel pre-partita è quella delle grandi occasioni.

C’è il pubblico, rigorosamente distanziato e con mascherine, a fare da cornice a questo grande evento sportivo; c’è aria di festa e il risultato finale a vantaggio dei rossoneri non influisce minimamente sull’esito della manifestazione.

Le differenze in campo ci sono e si vedono tutte: per tecnica, qualità, velocità d’esecuzione e gioco di squadra. Ricordiamo che da una parte abbiamo un buonissima squadra costruita nel tempo e dall’altra una selezionata squadra professionistica che si allena giornalmente con ritmi alti, altissimi.

L’impatto con la gara è sicuramente positivo per la squadra di casa che corre e resta in partita per quasi tutto il primo tempo; il pallino del gioco è ovviamente nelle mani del Milan che però fatica a trovare sbocchi e spazi.

Un gol in contropiede del n. 9 rossonero (il fiore all’occhiello di questa squadra) ed un gol su punizione portano il risultato sul 2-0. La partita, già visibilmente in salita come è normale che sia, si conclude di fatto a pochi minuti dalla fine del 1° tempo quando l’arbitro espelle troppo frettolosamente capitan Federico per doppia ammonizione. Frettolosamente sia per la portata dei 2 falli (semplice falli che comunque sia, precisiamo, c’erano), ma anche e diremmo soprattutto per l’importanza della gara (semplice amichevole).

Il tempo finisce sul 3-0.

In dieci anche per tutto il secondo tempo la squadra di casa fatica ancor più a tenere i ritmi altissimi del Milan ed a coprire tutti gli spazi; determinazione, sacrificio e voglia di fare non bastano a fronteggiare questa autentica corazzata, tra l’altro dalla panchina super lunga.

Nonostante ciò riusciamo a toglierci la soddisfazione di segnare due gol ai nostri blasonati avversari.

Il gol realizzato su calcio di rigore

Una bella esperienza, speriamo ripetibile, dove i nostri ragazzi hanno potuto misurarsi e fronteggiarsi con piccoli professionisti che del calcio ne fa oggi motivo principale di vita.

IL POST-PARTITA:

Secondo Mister Riccardo Scotton “questa partita è stata un’ottima opportunità per misurarsi contro una squadra professionista e vedere come differiscono i ritmi e l’intensità. Rimane un pizzico di rammarico per non aver giocato tutta la partita a parità numerica” ma si ritiene comunque soddisfatto della prova della squadra. Qui sotto l’intervista completa rilasciata ai nostri microfoni.

Di seguito le dichiarazioni del capitano Federico Selmo che si dice rammaricato per l’espulsione che ha penalizzato la squadra e di Francesco Lavazza soddisfatto per avere fatto esperienza contro una squadra di livello superiore.